Scuola Normale Superiore di Pisa

Facciata della Scuola Normale di Pisa

Pisa - 17 dicembre 2013 - Eleonora Ferrante

Sita in una delle più belle piazze toscane, quella dei Cavalieri, antico centro della vita politica pisana, la Scuola Normale Superiore nasce ufficialmente nel 1810 per decreto napoleonico, sul modello dell’École Normale Supérieure di Parigi. La Normale era riservata ai migliori alunni selezionati alla fine dei corsi liceali.

 

Scuola Normale di Pisa - Stefania Consani

Scuola Normale di Pisa – Stefania Consani

 

 

Il termine “Normale” si riferisce alla sua principale missione didattica, ossia quella di formare gli insegnanti di scuola media superiore che trasmettessero le “norme”, che educassero i cittadini all’obbedienza delle leggi e all’Imperatore.
Il 6 aprile 1814 Napoleone firma l’atto di abdicazione; ne segue il rientro del granduca Ferdinando III sul trono di Toscana che sancisce la chiusura della Scuola Normale. Questo periodo che vede la Scuola non più operativa è fortunatamente molto breve. Il decreto granducale del 22 Dicembre 1817 ristabilisce a Pisa l’antico Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano e nel 1843 il Consiglio dell’Ordine propone di istituire, nel Palazzo della Carovana, un “convitto per giovani nobili” con annessa Scuola Normale.

 

 

 

La nuova Scuola è “teorica e pratica”, destinata a formare i Professori e i Maestri delle scuole secondarie. Nel 1959 l’istituzione della “Sezione Femminile” permette anche alle donne di vivere all’interno della Scuola.
La Scuola Normale Superiore è oggi una scuola d’élite, che premia il talento e le innate potenzialità dei propri allievi. Il suo scopo è formare studiosi, professionisti e cittadini dalla formazione culturale ampia e dal forte spirito critico. Molti sono i nomi noti della letteratura, della linguistica e della scienza che hanno avuto l’onore di potersi formare all’interno di questa storica e prestigiosa Scuola, tutt’oggi vanto d’Italia.

 

Scuola Normale di Pisa - Stefania Consani

Scuola Normale di Pisa – Stefania Consani

 

 

Mappa

Articoli correlati

Museo Nazionale di San Matteo La scuola pisana d’architettura e pittura è molto particolare, con caratteristiche uniche. Una volta passato il Lungarno, fermatevi e ammirate il bellissimo complesso del monastero...
Palazzo dei Diamanti Prendendo a modello il ben più noto Palazzo dei Diamanti di Ferrara, costruito tra il 1493 e il 1503 per il duca Sigismondo d’Este, secondo il progetto dell’architetto Biagio Rosse...
Biblioteca Mozzi Borgetti La Biblioteca Mozzi Borgetti, sorta nel 1773 nella soppressa sede del Collegio dei Gesuiti, ereditandone la biblioteca, nel corso dei suoi oltre duecento anni di attività ha aggiun...
Palazzo Buonaccorsi L'incantevole Palazzo Buonaccorsi, sito nel centro storico di Macerata, fu eretto secondo il volere della famiglia Buonaccorsi, che conseguì il patriziato cittadino nel 1652; il pr...
Network
×