Rimini: shopping, spiaggia e arte

NOTTE ROSA 2011- Riviera adriatica,  29 Giugno 2011- Nella foto  (copy Ph. © Giorgio SALVATORI/Officina Photografica) un gruppo di turiste si diverte sulla spiaggia di Bellaria aspettando l'evento dell'estate

Rimini - 28 settembre 2014 - redazione

Oltremare - bambino e delfino
Oltremare – bambino e delfino

 

Rimini, capitale della Belle Epoque balneare italiana, oggi mostra il suo volto glamour: cene vista mare, street food, shopping esclusivo, nightlife, il fascino dell’entroterra, le testimonianze dell’estro di Federico Fellini e Tonino Guerra.

A questa offerta unica si aggiunge il divertimento per grandi e piccoli de la “Riviera dei Parchi” (che raggruppa i principali parchi divertimento tematici della Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna) e grandi eventi quali La Notte Rosa, il capodanno dell’estate italiana, la cui prossima edizione si terrà il 4 luglio e che coinvolgerà 110 km di spiaggia dai Lidi di Comacchio a Cattolica in un’indimenticabile notte di festa, con oltre 300 eventi.

La Ruota Panoramica per la Notte Rosa 2013; ph © Giorgio Salvatori/www.officinaphotografica.com
La Ruota Panoramica per la Notte Rosa 2013; ph © Giorgio Salvatori/www.officinaphotografica.com

 

La giornata tipo del vacanziere inizia all’alba con una bella passeggiata in spiaggia per osservare il sole che sorge dal mare e prosegue tra relax, sport e sedute di yoga negli attrezzatissimi stabilimenti balneari di Rimini e Riccione (veri e propri salotti full optional), per poi dedicarsi al rito dell’aperitivo in spiaggia o nei caffè del centro storico di Rimini, tra dj set e ottimi drink.

Per la cena non c’è che l’imbarazzo della scelta: ristoranti stellati, locali vista mare che propongono la tradizionale cucina marinara o, per una scelta più informale, i tanti caratteristici chioschi nei viali, dove assaporare la tipica piadina in decine e decine di varianti. Non possono mancare i locali da ballo sulla spiaggia e le discoteche sulle colline di Riccione, con i dj set degli artisti più esclusivi. E per avere il look giusto, la tappa è obbligatoria nelle boutique di Viale Ceccarini a Riccione oppure in centro a Rimini; senza dimenticare però lo “shoe district” nell’entroterra, che espone brand come Sergio Rossi, Vicini, Giuseppe Zanotti.

Murales Fellini-Borgo S.Giuliano,Rimini
Murales Fellini-Borgo S.Giuliano,Rimini

 

 

Per gli amanti del cinema e della cultura, Rimini è il museo a cielo aperto di due grandi artisti: Federico Fellini e Tonino Guerra. Il grande regista ha portato sugli schermi con il suo capolavoro “Amarcord” un simbolo della città: il Grand Hotel, inaugurato nel 1908.

Per avvicinarsi all’opera di Tonino Guerra si possono visitare i luoghi a lui più cari: da Pennabilli a Santarcangelo, sulle dolci colline alle spalle di Rimini. Proprio a Santarcangelo è nato il museo “Nel mondo di Tonino Guerra”. A dare il benvenuto ai visitatori ci sono le “Lanterne di Tolstoj”, suggestive sculture luminose in ferro battuto e vetro colorato che il poeta e sceneggiatore romagnolo creò in ricordo dello scrittore, una dichiarazione d’amore per la Russia.

RIVIERA ADRIATICA - PRODOTTI TIPICI ENOGASTRONOMIA - LA PIADA - Ph © Giorgio SALVATORI
RIVIERA ADRIATICA – PRODOTTI TIPICI ENOGASTRONOMIA – LA PIADA – Ph © Giorgio SALVATORI

Un motivo culturale in più per visitare Rimini nel 2015 è il bimillenario del Ponte di Tiberio, con tanti appuntamenti legati al bellissimo monumento di epoca romana. Se invece la cucina è la vostra passione, la data da segnare in agenda è quella del 21 e 22 giugno, in Piazzale Fellini, a Rimini, con lo chef stellato modenese Massimo Bottura e il suo evento gastronomico internazionale: “Al méni”, le mani in dialetto romagnolo.

Per due giorni i giovani cuochi più bravi al mondo cucineranno, sotto un tendone da circo, le eccellenze della Food Valley dell’Emilia Romagna.

Mappa

Articoli correlati

Palazzo dei Diamanti Prendendo a modello il ben più noto Palazzo dei Diamanti di Ferrara, costruito tra il 1493 e il 1503 per il duca Sigismondo d’Este, secondo il progetto dell’architetto Biagio Rosse...
Biblioteca Mozzi Borgetti La Biblioteca Mozzi Borgetti, sorta nel 1773 nella soppressa sede del Collegio dei Gesuiti, ereditandone la biblioteca, nel corso dei suoi oltre duecento anni di attività ha aggiun...
Palazzo Buonaccorsi L'incantevole Palazzo Buonaccorsi, sito nel centro storico di Macerata, fu eretto secondo il volere della famiglia Buonaccorsi, che conseguì il patriziato cittadino nel 1652; il pr...
Area Archeologica Helvia Recina Per tornare alle origini storiche di Macerata, dovrete andare a 5 km verso nord-ovest, nella zona di Villa Potenza e ai vostri occhi appariranno le rovine della cittadina romana He...
Network
×