Palazzo Re Enzo

Enzo_gallery_1_

Bologna - 5 novembre 2015 - Eleonora Ferrante

Il palazzo fu costruito nel 1245 come ampliamento della sede comunale, infatti, fu nominato Palatium Novum. Il 26 maggio 1249 un importante evento cambiò la sorte di questo edificio. Durante la battaglia di Fossalta, i bolognesi sconfissero i modenesi e riuscirono a catturare re Enzo di Sardegna, figlio di Federico II di Svevia. Invano Federico II provò a pagare il riscatto per liberare suo figlio. Pare che avesse offerto al comune di Bologna un filo d’oro talmente lungo da avvolgere le mura della città. Il 24 agosto 1249 inizia la prigionia di re Enzo dentro il Palatium Novum; una prigionia che durò per ben 23 anni. Alla sua morte, nel 1279, Enzo fu seppellito, come da sua esplicita richiesta, nella basilica di San Domenico.

Palazzo Re Enzo e Fontana di Nettuno

Palazzo Re Enzo e Fontana di Nettuno

Durante la prigionia, Re Enzo ebbe al suo cospetto una piccola corte formata da un discreto numero di servi, musicisti, poeti e letterati che gli tenevano compagnia. Il comune di Bologna aveva acconsentito inoltre al fatto che re Enzo potesse ricevere visite femminili; nel suo testamento Enzo cita tre figlie naturali, ma alcune fonti sembrano confermare anche un quarto figlio nato dall’amore per una contadina, Lucia di Viadagola. Al bambino venne dato il nome di Bentivoglio che fu capostipite della famosa casata dei Bentivoglio.

Oggi questo edificio è uno dei centri di cultura più importanti della città, in cui sono ospitati mostre e convegni.

Palazzo Re Enzo, interno

Palazzo Re Enzo, interno

 

Mappa

Articoli correlati

Museo Ducati: alle origini del mito Museo Ducati - Racing RoomFiore all’occhiello della Motor Valley e tappa obbligata per ogni centauro che si rispetti, la sede operativa della Ducati a Borgo Panigale da 90 anni è ...
La Chiesa di San Colombano È difficile immaginare un altro posto a Bologna, dove la storia e la religione, la cultura e l'arte sono intrecciate così strettamente come nell'ex-Complesso Monastico che include ...
Museo Ducati Foto storiche, i primi esemplari, e le moto che hanno reso grande il marchio Ducati. Al museo Ducati è possibile ammirare anche le moto da corsa, le foto e le storie dei piloti che...
Museo Ferrari Cinque sale e 500 mq di servizi tra cui il Ferrari store, caffetteria, simulatori di guida e photopoint.Si possono ammirare le auto storiche per rivivere le grandi competizioni del...
Network
×