Milan, the capital of fashion

Trussardi

Dolce mix tra capi casual e romanticherie iper femminili, nel contrasto tra tradizione e modernità

Bologna - 31 gennaio 2017 - Luna Zenshchina

Protagonista delle collezioni, anche nell’ accessorio, la magia della pelle nelle sue forme e gradazioni di colori più varie, dove s’intensifica la luce grazie a preziosi giochi di specchi. È questo l’elemento che determina il fil rouge delle collezioni dell’ultima edizione di Milano Moda Donna.

Trussardi

Trussardi

Con Trussardi la Donna SS17 sceglie i colori rassicuranti del perbenismo minimalista di fine anni Settanta e le cromie lucide e lampanti degli anni Ottanta. 

L’era digitale si fonde all’estetica Trussardi, e mischia i pezzi più classici in un melodico rap contemporaneo.

La pelle è, da sempre, elemento cardine delle collezioni Trussardi. Originali i giubbotti oversize in pelle lucida dai colori accesi, o anche riproposti in suede in nuance tenui e polverose, da indossare sopra gonne a tubo o con i jeans a vita altissima con gamba “a carota”. 

Gli accessori non sono da meno. Dalle scarpe dalla forma di un mocassino squadrato, così come gli stivali, che espongono un tacco di patch in pelle policroma, alla Lovy Bag, la nuova borsa icona di Trussardi, illuminata da pois, logomanie e pelli specchiate multicolore.

È un gioco di specchi e lamine argentate anche per Daizy Shely che s’ispira al racconto di Lewis Carroll, “Alice nel paese delle meraviglie”. È attraverso gli specchi che si riflettono i nostri desideri, e soprattutto l’immagine che vogliamo comunicare al mondo.

Daizy Shely

Daizy Shely

La moda è quello che le persone vogliono vedere, e che può riflettere anche immagini diverse dalla realtà. Così, per la Primavera/Estate 2017, Daizy Shely si diverte a giocare con gli specchi facendo uso di mirror pailettes a forma di diamante che ricoprono abiti fluidi in satin di seta. Anche il romanticismo diventa un gioco di specchi, prendendo la forma di cuori per collarini super femminili e charm da attaccare a cinture di pitone argento.

I tessuti diventano tele con acquerelli di maxi fiori, dipinti su abiti in organza, o mescolati su un parka oversize, decorato con dettagli rubati al montgomery.

Opulenza ed eccentricità emergono nel contrasto tra la stampa tartan su abitini romantici dal candore del total white, ed il cotone sangallo qui proposto in vivaci tonalità di giallo e blu.

Esplode così la luce, riflessa in un’anima glamour.

Sregolatezza nei tagli e negli abbinamenti, alla ricerca di una nuova femminilità dal look romantico contemporaneo, ma allo stesso tempo, underground, nella collezione firmata Cristiano Burani. Esplodono colori nel ritmo crescente di un gioco di volumi. Anche qui la pelle è proposta nelle varietà optical e ricca di dettagli glamour. 

Cristiano Burani

Cristiano Burani

Understated luxury che trova la sua espressione nella preziosità dei tessuti arricchiti anche da elementi di alta tecnologia.

Torna lo specchio che vede la moda come espressione dell’animo con Au Jour Le Jour. Qui è narrato come in un

Au Jour Le Jour

Au Jour Le Jour

film il racconto dell’universo femminile che parte da lontano. Si definisce un’identità forte per una donna poliedrica e trasversale dal guardaroba sfaccettato.

Abiti di seta decorati con rouches si mixano a capi casual in tessuti tecnici, shiny o resinati. Anche qui le paillettes argento si sfumano in tinte solide su mini abiti a balze.

Au Jour Le Jour con le sue maxi camicie e chemisier in popeline o organza ci fa sognare.

L’amore per il contrasto emerge nel sovrapporre balze dal gusto vittoriano in abitini dal sapore country, così come con micro print floreali su capi dalle geometrie più rigorose.

Ma il romantico universo femminile trova la sua identità nei nastri in tessuto che sottolineano il punto vita in gonne e mini abiti.

Per Luisa Beccaria la bellezza gode di luce riflessa dallo specchio che troviamo in natura: l’acqua. Qui emergono ninfee nelle mille sfumature che vanno dal celeste al pervinca, in un fiorir di ricami di figure floreali che si accendono grazie all’audace contrasto

Luisa Beccaria

Luisa Beccaria

creato dai disegni in lurex. Stampe di bluse ed abiti leggeri come il vento primaverile, propongono il tema dell’acqua e delle sue mille forme fluide in long dress scivolati e sensuali, dalle ampie gonne in organza asimmetrica, o tuniche ricamate con fiori d’allium. Crop pants e pantaloni palazzo ripropongono tagli dal concetto Seventies ma dalla seducente eleganza di una ninfa.

Galleria immagini

Articoli correlati

Holiday Style    La  Moda va in vacanza, ma lo stile ci accompagna ovunque. Su un’isola assolata o in una grande capitale, anche l’abbigliamento più confortevole si veste di elega...
Fashion Accessories     Azzurro Serenity Come un cielo limpido dopo un temporale estivo, delicato, elegante e discreto. Azzurro Serenità, il nuovo colore Pantone della bella s...
Ermanno Scervino    Innovatore, raffinato, glamour... sono solo alcuni degli aggettivi che si possono attribuire a questo talento della moda squisitamente italiano.  Un brand giovane...
Happy Birthday Bikini!      Dalla seconda metà degli Anni Quaranta, esattamente dal 1946 spira un vento di libertà. Le donne italiane iniziano a votare e da Parigi arriva una mod...
Network
×