Le Fontane all’italiana

Fontana di Trevi

1 luglio 2016 - Sofya Yunusova

 

 

 

Le fontane esercitano da sempre un fascino irresistibile e svolgono la loro funzione pratica e decorativa sin dagli albori della civiltà. L’Italia rappresenta senza dubbio il posto migliore per scoprire la pregevolezza di questa arte costruttiva. Infatti, per esempio, è difficile pensare a una fontana più famosa della maestosa Fontana di Trevi, posizionata nel cuore della città eterna.

 

 

 

Fontana di Trevi

Fontana di Trevi

 

 

 

 

Progettata in stile rococò dall’architetto Nicola Salvi, fu inaugurata nel 1762. La fontana è adagiata su di un lato di Palazzo Poli e, come si intuisce dalla possente figura dell’Oceano che la domina e dalla scogliera rocciosa su cui si sviluppa l’intera composizione, vuole rappresentare la vastità e l’imponenza del mare.

 

 

 

 

Un’altra delle fontane celeberrime, che troviamo sempre a Roma, è la fontana dei Quattro fiumi di Piazza Navona. La fontana è opera di Gian Lorenzo Bernini che con quattro possenti figure in marmo bianco ha voluto rappresentare i grandi fiumi dei quattro continenti allora conosciuti: il Nilo, il Gange, il Danubio e il Rio della Plata. Un’altra suggestiva fontana scultorea è senza dubbio il famoso Nettuno, in Piazza della Signoria a Firenze, eretto dallo scultore Ammannati sul volere di Cosimo de’ Medici.

 

 

 

Fontana dei Quattro Fiumi

Fontana dei Quattro Fiumi

 

 

Da notare, tuttavia, che le figure dei satiri e dei fauni in bronzo, posti agli angoli della vasca, non sono dell’Ammannati, bensì dello scultore manierista fiammingo Giambologna, rivale dello stesso Ammannati in occasione del concorso per la costruzione della fontana fiorentina, e autore di un altro capolavoro indiscusso del Cinquecento italiano, il Nettuno di Bologna, fulcro dell’omonima piazza cittadina. Proseguendo il nostro viaggio “zampillante”, non possiamo non menzionare la Fontana Maggiore di Perugia, in Umbria, finemente decorata con i cinquanta bassorilievi e le ventiquattro statue ad opera di Nicola e Giovanni Pisano e spostandoci di un bel po’ a sud, non rimanere incantati dalla Fontana Pretoria di Palermo, radioso esempio dell’arte rinascimentale fiorentina, acquisito dal Senato palermitano nel 1581.

 

 

 

 

01_fontana_del_nettuno_firenze

Fontana del Nettuno – Firenze

 

 

 

 

 

 

Galleria immagini

Articoli correlati

Sigaro Toscano, Sigaro Italiano Se durante l’estate del 1815, a Firenze, fosse stato bel tempo oggi non staremmo qui a parlare di uno dei prodotti simbolo del Made in Italy: il sigaro Toscano. E non avremmo potut...
Hotel Bernini Palace Benvenuti nella Firenze inaspettata dell’Hotel Bernini. Il cinque stelle si trova in un Palazzo Fiorentino del XV secolo, a due passi da Piazza dellaSignoria, dalla Galleria d’Arte...
La Tomba di Dante      Il grande poeta italiano Dante Alighieri, cacciato da Firenze,  sua città d’origine, morì nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321 a Ravenna. ...
Basilica di Sant’Apollinare in Classe   L’ultimo capolavoro dell’arte bizantina a Ravenna è la Basilica di Sant’Apollinare in Classe. La piccola città sul litorale Adriatico Civitas Classis era il porto di Ra...
Network
×