L’artigianalità orafa italiana

DSC_0497 (1024x681)

Alla scoperta dei maestri orafi creatori di gioielli unici e della loro antica arte.

Bologna - 12 settembre 2017 - Silvia Di Giacomo

L’Italia è famosa in tutto il mondo per le sue eccellenze manifatturiere e del lusso. Nel settore della gioielleria l’Italia detiene la leadership mondiale nella produzione grazie ai suoi distretti orafi distribuiti in tutto il territorio nazionale (Valenza, Vicenza, Arezzo e Napoli).

DSC_0462_Fotor (1024x681)

Oltre a questi grandi centri di eccellenza, la maggior parte delle città italiane vanta una tradizione orafa locale, fatta di stili spesso unici e riconoscibili e di piccoli o medi laboratori orafi, per lo più a gestione famigliare.

I più prestigiosi negozi di gioielleria sono rivenditori dei grandi marchi italiani, ma spesso si appoggiano a queste realtà manifatturiere per produrre oggetti su commissione dei propri clienti o per le proprie collezioni originali.

Negli ultimi anni a dire il vero la crisi economica e l’avvento della prototipazione hanno drasticamente ridotto queste risorse artigianali, ma gli orafi che ancora producono a mano il gioiello in tutte le sue parti permettono il tramandarsi di una vera e propria arte.

I gioielli unici di Ferdinando Veronesi & Figli vengono realizzati in un piccolo laboratorio locale. Qui, nel centro della città, ogni oggetto viene immaginato, disegnato e realizzato artigianalmente.

Sono stata una mattinata seduta accanto ai due titolari mentre un anello nasceva dalle loro mani, griffe per griffe, saldatura dopo saldatura, provando e controllando innumerevoli volte proporzioni, simmetria e alloggio per i diamanti che alla fine vi verranno incastonati.

Con un garbo antico e una modestia commovente i due fratelli Mastri orafi mi hanno parlato della difficoltà di interpretare il desiderio del committente e della necessità di trasformarlo in forme realizzabili.

DSC_0439_Fotor (1024x681)

 

Quando sono lasciati liberi di creare, l’ispirazione può invece venire da un ricordo, da uno stile moderno o antico o ancora possono essere le pietre da utilizzare a guidare i volumi di pieni e vuoti.

Eseguire a mano un oggetto è molto difficile e laborioso, ma il risulato finale è unico ed irripetibile e se è vero che la bellezza sta nei dettagli, è obbiettivamente vero che in questo laboratorio vengono prodotti oggetti di classica bellezza.

L’utilizzo del computer ha sicuramente agevolato la produzione, ma il fascino della realizzazione manifatturiera è unico e sarebbe un peccato enorme se venisse perso.

Luigi ed Antonio hanno acquisito questa abilità artistica da giovanissimi, lavorando come apprendisti a bottega. Mi hanno raccontato che era la loro famiglia a pagare l’orafo per cui lavoravano perchè insegnasse loro il mestiere. Le scuole orafe danno una preparazione di base importantissima, ma è solo lavorando a fianco di Maestri orafi che si può ambire ad acquisire un giorno tale titolo.

DSC_0483_Fotor (1024x681)

A fine mattina l’anello ha preso forma e il metallo è diventato un gioiello, ancora grezzo, ma già ammirabile e io e loro ci siamo, insieme, augurati che il futuro veda una rivalorizzazione dei mestieri artistici come quello dell’orafo.

Dalle loro mani il gioiello andrà poi in quelle dell’incassatore, che avrà il compito di incastonare in questo caso i diamanti e in generale le gemme che poi vediamo brillare sui gioielli nelle vetrine dei negozi.

Professionalità e abilità che si completano grazie ad artigiani che contribuscono alla realizzazione di manufatti che tutto il mondo ci invidia.

 

Ferdinando Veronesi & Figli

Piazza Maggiore, 4

40124 Bologna

ferdinandoveronesi.com

Galleria immagini

Mappa

Articoli correlati

Doni preziosi nella tradizione italiana La tradizione vuole che le occasioni più importanti della vita vengano festeggiate con un regalo importante, che duri nel tempo, che sia prezioso e che valorizzi il destinatario. U...
Tonya Hawkes Le due anime di Tonya, creativa stilista americana, si ritrovano nelle sue creazioni.Linee essenziali ma eccentriche e sensuali, le sue clutches sono diventate l’icona di uno stile...
Le cravatte di E. Marinella Gli inizi del ‘900 vedono insorgere lo stile, l’eleganza e la raffinatezza dei tagli e dei tessuti made in England, soprattutto per la moda maschile. Eugenio Marinella ( E. Marinel...
Nella Tessuti All’inizio degli anni Cinquanta la moda si concentrava sulle sartorie, dai grandi Atelier ai piccoli laboratori di casa. Acquistare il tessuto per farsi l’abito era una consuetudin...
Partner
×